La sindrome del dono.


Paola che gestisce da 18 anni con Maurizio Alesso l´associazione San Lorenzo di Mogi das Cruzes ha scritto una lettera dedicata a suo figlio Federico, rivolta a tutte le mamme in dolce attesa di un bambino down.

federico

L´abbiamo pubblicata sul nostro blog perché volevamo condividere i sentimenti di una donna che ha il coraggio di amare la vita e accettare ogni giorno come un dono prezioso, prendendosi cura dei suoi figli, dei bambini abbandonati e dei ragazzi di strada accolti nella Comunità Cenacolo.

Ogni giorno scopro la ricchezza e lo splendore di questo dono di Dio. Questo cromosoma in più non è indice di un difetto, come il mondo vuole farci credere, ma è un carico di doni in più, qualcosa che tutti abbiamo ma che con il trascorrere della vita perdiamo o mascheriamo! Ebbene, Federico e tutti i bimbi meravigliosi come lui non perdono questi doni, anzi ci arricchiscono! Lo amo in modo speciale perché lui sa tirar fuori da me questo amore, non sono brava io ad amarlo ma è meraviglioso lui a contagiarmi con il suo amore e il suo modo delicato di amare e sorridere. Oggi il mondo vuole farci credere che bimbi così non possano vivere un´esistenza felice, che debbano essere abortiti… Non fatelo, perdereste il regalo più bello della vostra vita! Sono buoni, sorridenti , sensibili, silenziosi e amabili… Federico è per me, per mio marito e per i nostri figli un dono meraviglioso del quale sentiremmo una grande mancanza se oggi non fosse con noi. Grazie Gesù, grazie che ci hai scelto per farci un dono tanto speciale!
Federico e i bambini come lui sono unici come te, come me, con quale diritto possiamo rifiutarli?”.

 

Advertisements
Categories: Storie e interviste

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: