Le 10 regole del successo.


Ecco la lista che manager e imprenditori non possono assolutamente ignorare, se vogliono  creare team di lavoro produttivi e tanto altro ancora!

Lavorare con successo in Brasile

Scopri e metti in pratica i preziosi suggerimenti del coaching Paolo Ruggeri, in questi giorni impegnato a dare lezioni dedicate per la BBS Business School a San Paolo, ospite di Fabio Costa, titolare di Lavoro Piú

1) Tutto parte da te: se il team che dirigi non decolla o non va bene, esiste probabilmente qualcosa in te che devi individuare e sistemare. Trova qualcuno che abbia già costruito dei team di successo che ti possa fare da mentore.

2) Abbi una meta grande nella quale tu possa coinvolgere anche i tuoi collaboratori. Senza una meta o un sogno grande che ti guidi, tu sarai il primo a non essere motivato ma non è sufficiente che tu sia l´unico ad essere motivato. Devi coinvolgere anche i tuoi collaboratori: quale sarebbe il loro profitto – riconoscimento se tu dovessi raggiungere il tuo sogno?

3) Lavora sui tuoi rapporti interpersonali. Per motivare un team la prima regola è “Non demotivare”. Se il manager è burbero, scontroso, mai soddisfatto, permaloso o gelido, non riesce ad accendere le persone,  anzi molto spesso le demotiverà.

business man

4) Cerca di fare qualcosa di speciale e investi risorse sul marketing e sull’espansione: un’azienda che attira talenti è quella che ha piani di espansione. Dal sito web dell’azienda o dai suoi social network si riesce a capire che questa è un’impresa che, anche se piccola, farà strada?

5) Misura le prestazioni dell’azienda e delle persone: è difficile riuscire a incrementare qualcosa che non si misura. Le aziende che hanno produttività in incremento utilizzando statistiche per misurare le prestazioni dei collaboratori.

6) Elogia spesso i collaboratori o mettili in condizione di ricevere dei complimenti. I collaboratori delle aziende Brasiliane reagiscono molto positivamente a responsabili che vogliano davvero portarli al successo. Un buon capo dovrebbe “sorprendere le persone mentre fanno qualcosa di giusto” ed essere un allenatore dei suoi uomini.

7) Liberati delle persone che creano malumori nel gruppo, che generano o hanno spesso disaccordi o che richiedono una grande manutenzione emotiva. Per il benessere e la salute dell’azienda, l’armonia del gruppo è più importante della produttività dei singoli.

8) Lavora sui lati positivi delle persone, piuttosto che sui lati negativi. Funziona al contrario: lavorando sui lati negativi dei collaboratori, i lati positivi diminuiscono (nel senso che a lungo andare la persona si impegna meno). Il collaboratore è come una roccia nelle mani di uno scultore: alcuni vedono una pietra, altri riescono a vedere la statua al suo interno.

9) Negli affari un’idea diventa vincente solo quando è sostenuta da persone motivate e desiderose di fare la differenza. Per fare questo devi diventare bravo a selezionare le persone. Sviluppa un tuo sistema che ti permetta di inserire persone che facciano fare dei passi avanti all’azienda.

10) Fai bene attenzione quando sviluppi pensieri del tipo “Io non sono più adatto a gestire la mia azienda” o perdi fortemente interesse in quello che stai facendo. Fatti seguire da un consulente HR capace che ti aiuti ad individuarla e a gestire la situazione.

 

Advertisements
Categories: Opportunità di lavoro, Storie e intervisteTags: , ,

2 comments

  1. COMO FAÇO PARA TRABALHAR COM VCS.

    Like

  2. Oi Maria, tudo bem?
    Com qual empresa você gostaria de trabalhar?

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: